Ad Menu

venerdì 27 febbraio 2009

Premio Speciale "Grana Padano" al Gran Trofeo d'oro della Ristorazione Italiana di Brescia

Gli studenti Clelia Canapini, Simone Buzzi, Giuseppe Melana, Cristian Ramon Rea e Dario Schiavoni accompagnati dai professori Aiello e Matrecano e dal Dirigente Scolastico,prof. Raimondo Bolletta, hanno partecipato dal 22 al 24 febbraio alla fase finale al Gran Trofeo della Ristorazione di Brescia.
Sono solo 20 le scuole d’Italia, tra le tante che si sono iscritte, ad essere state selezionate per partecipare alla finale in calendario e il nostro Istituto è l’unica scuola della Regione Lazio selezionata per la prestigiosa competizione.


La nostra squadra è arrivata al settimo posto e ha portato a casa il Premio Speciale "Grana Padano" grazie alla splendida prestazione dell’alunno Dario Schiavoni.
Complimenti ragazzi!


giovedì 19 febbraio 2009

lunedì 16 febbraio 2009

Laboratorio di Educazione al Linguaggio Cinematografico a cura del prof. Paolo Giunta La Spada


Il Laboratorio di Educazione al Linguaggio Cinematografico ha come finalità l’educazione degli studenti alla lettura dei film, considerati non solo sul piano tematico, ma visti anche nelle strutture del racconto, nei meccanismi della sceneggiatura, nelle tecniche di ripresa e montaggio, nell’analisi del codice estetico. Il Laboratorio permette di conoscere aspetti della storia del cinema e consente di approfondire i legami del cinema italiano con la storia della nostra lingua e cultura, con la letteratura, il teatro, la fotografia, l’arte figurativa, la moda e il costume sociale. Il Laboratorio si svolge in orario extrascolastico, promuove l’approfondimento e la conoscenza, su un piano diacronico e sincronico, delle arti relative al mondo della comunicazione e delle diverse culture e civiltà espressive. Gli incontri previsti sono di circa tre ore l’uno e si svolgono ogni due o tre settimane per tutta la durata dell’anno scolastico.
E’ per tutti gli alunni delle nostre scuole, in particolare per gli studenti del triennio. Si vedono film inediti o famosi, si parla di cinema, ci si diverte! Leggete il Calendario degli incontri nelle locandine delle nostre due scuole!

domenica 15 febbraio 2009

AU REVOIR…….

Si è conclusa sabato 14 febbraio, fra abbracci e lacrime di commiato, la prima fase dello scambio scolastico fra il nostro istituto e il Lycée Pape Clément di Pessac, Bordeaux, secondo una iniziativa, diventata progetto operativo, delle proff.sse Antonella Viola e Marie Claude Moreau. L’idea del gemellaggio nasce da un doppio vantaggio negli intenti: il liceo francese, di indirizzo letterario artistico, ha avuto modo di approfondire la conoscenza della città più ambita, mentre il nostro I.P.S.S.A.R. potrà, alla fine di marzo, visitare il regno delle produzioni vinicole più prestigiose al mondo: la regione di Bordeaux.
La settimana ha avuto un enorme successo dal punto di vista linguistico, sociale e umano. E’ stato un vero piacere vedere studenti del primo anno di francese comunicare, come i compagni più grandi, fare amicizia e scambiare, con gli amici francesi, tutto quel patrimonio di conoscenze, abitudini e vita che nessun professore potrà mai trasmettere! Le famiglie ospitanti, che hanno più volte manifestato il loro apprezzamento per l’iniziativa, hanno dato prova di disponibilità, partecipazione e di un affetto verso i ragazzi ospitati che ha fatto onore a loro stessi e alla scuola, offrendo l’immagine di una cooperazione altamente fruttuosa. L’auspicio che è stato più volte espresso è quello che, per il futuro, iniziative di questo genere siano favorite e incrementate.
La settimana è stata articolata secondo un nutrito programma di visite esterne, lezioni in classe e pranzi a scuola (esercitazioni dei ragazzi di terza e seconda) con la collaborazione dei proff. Tazzari, Tranquilli, Briamonte (francese) e Matrecano-Baffoni, Palma-Annunziata (le due équipes di cucina-sala).
I prof. Tranquilli, Viola, Baffoni, Moreau, Briamonte e Tazzari con un gruppo di studenti della 3D sala
Dopo l’”Arrivederci Roma!” dei ragazzi francesi, noi diciamo “Au revoir à Bordeaux!”

prof.ssa Antonella Viola

giovedì 12 febbraio 2009

La Cucina dei GONZAGA. Dalla misura del Platina alle meraviglie barocche di Bartolomeo Stefani

Giovedì 12 febbraio 2009 dalle ore 15,00 alle ore 17,30, presso l’Aula Magna di via dei Genovesi la prof.ssa Mariangela Vicini ha tenuto una conferenza sulla cucina dei Gonzaga, primo di una serie di incontri organizzati dall'Istituto nell'ambito del progetto "La cultura del gusto. Il gusto della cultura".


La lezione è partita dal concetto umanistico del cibo e della cucina, visti come fonte di salute e gioia onesta, elaborata dal Platina a fine Quattrocento, per continuare con l’evoluzione del gusto e del banchetto di Corte inteso come simbolo di ricchezza e potenza, secondo il cuoco ducale Cristoforo Messisburgo. Attraverso uno spaccato di storia interessante e curioso del tardo Cinquecento Italiano, si è arrivati poi al concetto barocco di banchetto elaborato dal cuoco dei Gonzaga Bartolomeo Stefani, nel suo libro ”L’arte del ben cucinare”. E' stata presentata anche una piccola indagine sulla cucina mantovana di oggi, a confronto con quella di ieri, ed un’appendice di ricette antiche fattibili.



TORTA REALE DI PICCIONI di Bartolomeo Stefani
Pigliarai la polpa e grasso di sei piccioni casalinghi grassi, piccandola minuta, poi la pestarai nel mortaro, aggiungendovi sei oncie di pomi d’Adamo, midolla, pasta di marzapane libra una e meza, dieci oncie di butirro, un quarto di cannella, quattro oncie di zuccaio, sei rossi di ova, spruzzando la composizione con malvasia, aggiungendovi una libra di fior di cedro candito, il tutto ben pesto insieme. Farai un foglio di pasta marzapane, ontando bene la padella, riempita con detto burro, la coprirai con l’altro foglio, e la ghiaccerai con ghiaccio di zuccaio sopra; servita calda.

E' possibile trovare altre ricette sul nostro Ricettario