Ad Menu

martedì 21 dicembre 2010

Buone Feste




"Oggi è il solstizio d’inverno e da oggi la luce del sole torna ad aumentare. Le prossime festività, il Natale e il Capodanno, sono segni di un nuovo inizio, di una luce che ci ridà speranza in un momento in cui tutti vedono nero. E la speranza siete anche voi giovani che crescete e noi adulti che ce la mettiamo tutta." (Prof. Raimondo Bolletta)

lunedì 20 dicembre 2010

...è arrivato Babbo Natale

Oggi, 20 dicembre 2010, è arrivato Babbo Natale presso il centro ippico militare della Polizia di Stato di Via Anicia. Con la barba bianca e il classico abito rosso è giunto al galoppo di un cavallo bianco portando doni, cappelli e dolci, ai ragazzi presenti.

Da diversi anni il nostro Istituto, grazie alla collaborazione di alcuni docenti e di assistenti in accordo con la Polizia di Stato, ha favorito la partecipazione del gruppo alunni diversamente abili ad un corso di ippoterapia presso questo centro.


Tale corso prevede degli incontri settimanali dove si effettuano lavori di gruppo e individuali e si conclude con un saggio finale presso il centro ippico militare “Cavalieri di Montebello” di Tor di Quinto. Scopo del corso è quello di favorire l’autostima e la relazione con il mondo esterno di alcuni ragazzi grazie anche all’aiuto degli animali in particolare il cavallo.

Dopo l’incontro con Babbo Natale i ragazzi e le famiglie hanno partecipato a un piccolo buffet accompagnati dalle musiche della banda musicale della Polizia.

TANTI AUGURI!!!!
BUONE FESTE!!!
A TUTTI.

Paola Tabacchini

Una mattinata importante

E' stata una mattinata importante e piena di significato quella vissuta oggi dai nostri ragazzi dell'Istituto Vincenzo Gioberti di Roma. Infatti , assieme ai docenti ed al personale ata, si sono recati a Piazza S. Francesco a Ripa dove dalle 8.00 alle 12.00 si sono sottoposti al prelievo per la donazione del sangue.

 Quello dei nostri studenti è stato un importante gesto di solidarietà e civiltà. Se nessuno lo facesse, molte persone non potrebbero sopravvivere. Rendersi disponibili alla donazione significa dare l'opportunità ad ognuno di noi di attingere in caso di necessità, ma soprattutto significa salvare delle vite. Si ricorda che l'iniziativa è aperta anche ai genitori degli alunni i quali, per il prossimo appuntamento ,19 gennaio 2011 sempre dalle 8.00 alle 12.00 nella stessa piazza, potranno aderire contattando i referenti del progetto proff. Briamonte e Di Giovambattista.

sabato 18 dicembre 2010

IL NOSTRO REGALO DI NATALE: DONARE IL SANGUE

Nobile iniziativa degli studenti dell'Istituto "V. Gioberti" di Roma i quali, insieme ai loro docenti e al personale Ata, ed in collaborazione con l'A.O. San Camillo-Forlanini, organizzeranno una giornata-evento sulla donazione del sangue. Il giorno 20 pv dalle ore 8.00 alle ore 12.00, nella Piazza S. Francesco a Ripa in Trastevere, gli studenti ed il personale tutto dell'Istituto si sottoporranno ai prelievi del sangue per permettere alla Regione Lazio di far fronte, in modo autonomo e tempestivo, alla necessità di trasfusione di emocomponenti per i malati ricoverati negli ospedali della regione. Questa situazione provoca difficoltà gravi nella Sanità Pubblica Regionale e si ripercuote in modo negativo su tutti i cittadini, malati e non, con riflessi ed aspetti del tutto sconosciuti ai non addetti ai lavori, ma non per questo meno preoccupanti. Il fine che gli studenti si pongono di raggiungere è quello di sensibilizzare e rendersi partecipi alla soluzione del problema creando all'interno della scuola un gruppo stabile di donatori periodici formato appunto da studenti e personale scolastico. L'iniziativa sarà aperta anche alle famiglie di tutti gli studenti dell'Istituto le quali possono fare riferimento ai docenti Briamonte M., Di Giovambattista ed al dott. Strano L.della suddetta Azienda Ospedaliera.

venerdì 17 dicembre 2010

L'Alberghiero incontra l'Agrario

Oggi 16 dicembre la 3F Cucina, accompagnata dai docenti Matrecano, Raponi e Bastianoni, si è recata in visita all'Istituto Agrario "San Benedetto" di Latina per incontrare la 3D - indirizzo Agrituristico. La visita ha permesso l'incontro tra due classi il cui percorso di qualifica ha molti più aspetti in comune di quanto si possa immaginare. I ragazzi della nostra scuola hanno seguito con enorme interesse il percorso del latte, dalla mungitura alla trasformazione del prodotto, fino al laboratorio di microbiologia per le analisi sui campioni. L'accoglienza dei docenti, dei tecnici e non per ultimo del vicepreside è stata molto calorosa e ci ha permesso di incontrare una realtà scolastica di eccellenza in un contesto rurale che sicuramente i nostri ragazzi hanno apprezzato.Un grazie, quindi, al personale del San Benedetto che si è occupato di noi e ci ha permesso un'esperienza che non dimenticheremo. Aspettiamo di poter ricambiare l'invito con altrettanta disponibilità con la speranza che questo sia l'inizio di una fruttuosa amicizia e di una proficua collaborazione.



Le foto sono state realizzate dall'alunno Leonardo Mascolo.

giovedì 16 dicembre 2010

ALLA SCOPERTA DEI VINI DELL'IMPERATRICE

Cultura, arte, raffinatezza imperiale ma anche l'evoluzione della produzione vinicola e della commercializzazione all'inizio dell'Ottocento: questi sono gli ingredienti di una visita molto interessante al Museo Napoleonico e alla mostra ivi allestita "I vini dell'Imperatrice. La cantina di Joséphine alla Malmaison".

Le classi IV e V D hanno avuto modo di scoprire un affascinante mondo lontano ma allo stesso tempo a noi vicino: calici, bicchieri, cristalleria, rinfrescatoi, coppe per il punch e quanto serviva per creare raffinate apparecchiature. Poi le prime delicate bottiglie in vetro per la conservazione del vino, le etichette, le liste di quanto conservato nella fornitissima cantina dell'Imperatrice (dai Bordeaux ai vini di Languedoc-Roussillon, di Champagne , di Borgogna, fino al rosolio, al vermouth e al ruhm). Interessante, per concludere, la spiegazione del servizio a tavola secondo diversi modelli (alla francese o alla russa).

L'ingresso di Via Dei Salumi set per un giorno...

mercoledì 15 dicembre 2010

Gara di Pasticceria in 3F

Per festeggiare l'arrivo del Natale, il prof. Matrecano ha organizzato una gara di pasticceria a squadre tra i suoi studenti della 3F.

Non è stato facile per la giuria scegliere il vincitore vista la qualità delle proposte.

Cestino di ricotta e pere
Millefoglie al cioccolato
Semifreddo frutti di bosco e fragole
Savarin freddo con salsa all'arancia
Torta di cioccolato alla crema e ai frutti di bosco
Torta ad cioccolato
Tiramisù all'arancia

I Vincitori
PRIMO POSTO
Loris Sorito, Luca Bracaglia, Andrea Gizzi, Stefano Balgos
con il Savarin freddo con salsa all'arancia

SECONDO POSTO
Flavia Marini, Flavia Ciniglio, Francesca Boldrini, Valentina Ferrari, Sofia Vannucci
con Cestino di ricotta e pere

TERZO POSTO
Vincenzo Artadi, Francesco Zingone, Daniel D'Orazio,Marco Gandin
con la Torta ad cioccolato

domenica 12 dicembre 2010

UN DOLCE PER LA PACE 2010

 Hanno partecipato alla manifestazione Angelita Carriere e Vasyl Kapral della classe 4F


La ricetta della torta presentata:

“SWEET PEACE”: Bavarese al croccante di mandorle e frutto della passione

Per il croccante di mandorle

Ingredienti:
200 gr di zucchero semolato
200 gr di mandorle tostate e frantumate grossolanamente

Procedimento
Con lo zucchero leggermente inumidito, preparare un caramello biondo. Tenere le mandorle nel forno caldo e appena il caramello è pronto, immergervi le mandorle girando continuamente con un mestolo in legno. Appena tutte le mandorle si sono rivestite di caramello, stendere il croccante su un silpat aiutandosi con un limone ben lavato e asciugato. Appena il croccante si è raffreddato, tagliarlo a pezzi e frantumarlo grossolanamente in un mixer.

Per la bavarese al croccante

Ingredienti :
250 gr di latte intero
4 tuorli
60 gr di zucchero
300 gr di panna semimontata
150 gr di croccante di mandorle
Una bustina di zafferano (0.125 gr)
3 fogli di gelatina da 2 gr l’uno

Procedimento :
Con i tuorli, lo zucchero ed il latte preparare una crema inglese. Tamponare la gelatina idratata in acqua e ghiaccio e aggiungerla alla crema. Mescolare bene e quindi insaporire con lo zafferano. Passare al setaccio e far freddare fino a 35°C. Aggiungere il croccante e la panna . Versare la bavarese all’interno dello stampo circolare di acciaio e far raffreddare in frigo.

Per la bavarese al frutto della passione

Ingredienti :
250 gr di latte intero
4 tuorli
60 gr di zucchero
300 gr di panna semimontata
100 gr di polpa del frutto della passione
2 dl di liquore “Passion fruit”
3 fogli di gelatina da 2 gr l’uno

Procedimento :
Con i tuorli, lo zucchero ed il latte preparare una crema inglese. Tamponare la gelatina idratata in acqua e ghiaccio e aggiungerla alla crema. Mescolare bene e quindi insaporire con la polpa della frutta e il liquore. Aggiungere infine la panna. Versare la bavarese all’interno dello stampo circolare di acciaio dove già si è rappresa l’altra bavarese. Far freddare in frigo per 2 ore.

Per la coulis:
5 frutti della passione, 40 gr di zucchero a velo,un cucchiaio di acqua.

Procedimento :
la coulis raccogliendo il succo in un pentolino,con lo zucchero e il cucchiaio d’acqua lasciate bollire per qualche minuto, appena pronta lasciate a bagnomaria.

Composizione finale:
Una volta raffreddata la bavarese, versare sopra la coulis e lasciare riposare in frigo ancora per 30 minuti circa.Appena pronta sformare e servire a temperatura ambiente con delle decorazioni di cioccolato bianco e zucchero tirato.

martedì 7 dicembre 2010

Jitka Frantova Pelikan racconta la Primavera di Praga

Una conferenza interessante e formativa si è svolta oggi nel pomeriggio nell'Aula Magna della sede di Via dei Genovesi. I ragazzi che seguono le attività proposte nell'ambito del Progetto Memoria hanno avuto la grande opportunità di "sentire la Storia" attraverso il racconto di Jitka Frantova Pelikan che ha ripercorso la vita di suo marito, Jiri Pelikan, uno dei protagonisti della Primavera di Praga, da prigioniero della Gestapo all'età di 17 anni durante l'occupazione tedesca all'attiva partecipazione all'instaurazione del potere comunista nel 1948, dalla militanza stalinista fino all'adesione convinta alla svolta dei primi anni Sessanta che hanno portato al socialismo dal volto umano (come in Occidente venne ribatezzata la svolta cecoslovacca di Dubcek).

Un racconto coinvolgente ha fatto rivivere gli anni bui nei quali ogni libertà era negata, dalla speranza del cambiamento nei primi otto mesi del 1968 fino alla notte del 20 agosto quando i carri armati del Patto di Varsavia hanno occupato il paese cancellando ogni speranza di rinnovamento.
Poi la clandestinità, l'esilio, l'arrivo a Roma. Pelikan scrisse:
" Io sono molto legato a Roma. Qui si sente la Storia, si avverte
un ottimismo che ti fa prendere le distanze dai drammi di ogni giorno".
Jitka Frantova e Jiri Pelikan hanno ottenuto la cittadinanza italiana nel 1977, nel 1979 Pelikan è stato eletto eurodeputato nelle fila del PSI, ha continuato a combattere per la democrazia e la libertà nella sua patria fino alla rivoluzione di velluto e alla caduta del comunismo. Dopo la morte di Pelikan sua moglie ha voluto coltivare la memoria di questo passato a volte troppo scomodo da ricordare anche grazie ad uno spettacolo teatrale, "La mia Primavera di Praga", che ha ricevuto il patrocinio del Presidente della Repubblica Napolitano.
Oggi, per la prima volta, ha raccontato questa importante pagina di Storia ad una platea di giovani studenti che hanno seguito con interesse e partecipazione in un silenzio coinvolgente.

Per approfondire : L'archivio di Jiri Pelikan

"Ai giovani bisogna insegnare che si deve sempre difendere la libertà
e che non dobbiamo creare un Verità superiore" (Jiri Pelikan)

lunedì 6 dicembre 2010

Poliambulatorio a Lucoli: il valore della solidarietà

Verrà inaugurato prima di Natale il poliambulatorio nel comune di Lucoli costruito grazie alla solidarietà di quanti hanno creduto nel valore di questo progetto e lo hanno sostenuto con iniziative per raccogliere fondi.
Un piccolo contributo lo abbiamo dato anche noi con due raccolte fondi effettuate lo scorso anno scolastico. Per completare il polo servizi sta sorgendo anche un centro di protezione civile con annessa struttura polifunzionale da utilizzare in caso di emergenza o per attività pubbliche (quest'ultima opera donata e finanziata dalla regione Valle d'Aosta).

La struttura è ultimata, si stanno effettuando gli ultimi collaudi, diversi medici lavoreranno negli ambulatori fornendo un importante servizio alla cittadinanza.
Un grazie di cuore a quanti hanno voluto sostenere questo progetto.

http://alberghierotrastevere.blogspot.com/2009/12/lucoli-ringrazia-tutti.html

mercoledì 24 novembre 2010

BONJOUR LA FRANCE!

Venerdì scorso, 19 novembre, presso i locali del Centre Culturel Saint Louis des Français, si è tenuto un ricevimento nel corso del quale l'Ambasciatore di Francia presso lo Stato Italiano ha presentato l'apertura del sito www.campusfrance.italie.org dedicato a tutti gli studenti italiani che desiderino informazioni sulle possibilità, le strutture, gli aiuti statali per studiare in Francia. Ancora una volta, nel discorso dell'Ambasciatore, è stata riaffermata la volontà della Francia di considerare l'Italia un interlocutore privilegiato dal punto di vista culturale. Come già con la messa a punto dell'ESABAC - l'esame di stato congiunto valido per i due paesi - e l'apertura presso La Sapienza di un corso di studi giuridici in francese, le Istituzioni francesi in Italia vogliono far sapere agli studenti italiani che saranno sempre i benvenuti nel mondo culturale francese e che potranno usufruire di una serie di supporti statali.

Il buffet è stato curato dalla nostra scuola, precisamente dalla II H del prof. Annunziata e dalla III G del prof. Giordano. Sotto la guida degli insegnanti, i nostri alunni, anche se molto giovani hanno offerto un servizio e una presenza professionale che ha meritato molti complimenti da parte di tutti. Gli invitati hanno anche "testato" la competenza in lingua straniera dei ragazzi, che non si sono tirati indietro!

Le prof.sse Tazzari e Viola hanno colto l'occasione per coltivare, per conto della scuola, gli ottimi rapporti con le rappresentanze diplomatiche francesi in Italia, con l'Ambasciatore, il Console e i responsabili dei vari settori del Bureau Linguistique.

martedì 23 novembre 2010

Blog 3H Cucina

Segnaliamo con piacere il blog della classe 3H Cucina realizzato dall'alunno Gianluca Pienzi.


Gianluca ci illustra alcune delle ricette realizzate durante le ore di laboratorio sotto la guida della prof.ssa Marina Pasquali. Il blog è ricco di foto e video.


..."Cucina non è mangiare, Cucina è molto di più; Cucina è poesia"...

Chiusura sito http://www.alberghierotrastevere.roma.scuolaeservizi.it/

Causa chiusura del progetto Scuola e Servizi da parte del Ministero il sito http://www.alberghierotrastevere.roma.scuolaeservizi.it/ non è più on line.

Il portale  "Scuola e Servizi" era un progetto promosso dal 2006 dal Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca - MIUR in collaborazione con CINECA.

E' possibile trovare tutte le informazioni presenti sul sito sia sulle pagine del nostro Blog che sul sito http://www.isis-gioberti.it/

venerdì 19 novembre 2010

Viaggio Enogastronomico

E' ormai tradizione della scuola, organizzare in autunno un viaggio per le classi terze all'insegna del gusto dei sapori e delle tradizioni delle regioni italiane.
Quest'anno i docenti organizzatori hanno scelto l'Alto Adige con due tappe intermedie all'andata e al ritorno da Roma: Modena per l'aceto balsamico e Bologna per i tortellini.


Le aziende visitate :



Lo stabilimento Mila a Bolzano


La Cantina St. Michael- Eppan  (Appiano sulla strada del Vino)


 La Coop Cafa di Merano


 La distilleria Alfons Walcher a Frangarto

L'azienda Franz Windegger ad Appiano




dove i ragazzi, e non solo, hanno realizzato a mano tortellini  e tortelloni
sotto la guida dello staff di Alessandra Spini


Il fotoracconto

Convegno di studio " Più lingue più Europa "

Giovedì 11 Novembre si è svolto presso l'Istituto il Convegno di studio "Più lingue più Europa ". Hanno partecipato scuole polo per l'apprendimento delle lingue di tutte le regioni italiane.
I convegnisti hanno utilizzato per i lavori congressuali l'Aula magna ed alcune aule libere in orario pomeridiano per i lavori seminariali.
Per loro è stato approntato un buffet all'ora di pranzo ed è stata servita una cena a lume di candela con menù a base di piatti tipici romani rivisitati , preceduta da un concerto jazzistico.
Il risultato è stato particolarmente suggestivo.
Bravi e professionali sono stati gli alunni impegnati per l'intera giornata, su più turni, nel servizio di sala, cucina e accoglienza degli ospiti.

martedì 16 novembre 2010

In Croazia per il "Promo junior flambe"


Concorso in trasferta a Parenzo, in Croazia, per le alunne Michela Cefalo e Simona Del Prete della classe IV D accompagnate dal prof. Giordano . Alunni croati e di due scuole italiane (l'altra è l'istituto di Riolo Terme) si sono confrontati nel "Promo Junior flambe" presentando piatti particolari preparati in maniera accurata. "Mezze maniche con rana pescatrice, pomodori pachino e olive taggiasche" e "sfoglie di strudel di mele con gelato alla cannella" la proposta delle nostre ragazze.
L'accoglienza è stata fantastica, l'atmosfera coinvolgente, l'ospitalità perfetta. C'è stato il tempo per un giro della cittadina, una passeggiata nel porto e tra vicoli che richiamano tempi passati.
Sicuramente è stata una bella esperienza, un'occasione di confronto e di crescita.

Grande è stato lo stupore e notevole la soddisfazione nel vedere la foto delle nostre allieve all'opera apparsa su un quotidiano locale.