Ad Menu

domenica 21 marzo 2010

'N do arivo metto 'n segno

 Partendo da questo motto ( locuzione romana che significa faccio quel che posso ) Lucio Canestrari ci ha raccontato la storia della Fattoria Coroncino, azienda che gestisce con la collaborazione della moglie Fiorella De Nardo : "Non siamo in nessuna associazione, non abbiamo alcun dogma, ci piace usare la nostra testa in libertà e lavorare in un luogo piacevole in accordo con la natura. Vogliamo produrre vini naturali, salutari e digeribili per noi e per i clienti".

Il viaggio nella terra del Verdicchio è stato guidato dall'enologo Daniele Maestri


seguito dalla degustazione di Bacco, Stracacio, Coroncino e Gaiospino

 accompagnati da gustosi Finger Food realizzati da Vasil, Roman, Annachiara, Claudio, Daniele e Gianluca della 3F

Per concludere con il dolce l'ottimo Brambulè, Verdicchio dei castelli di Jesi Classico doc Passito2003

Nessun commento:

Posta un commento