Ad Menu

sabato 27 aprile 2013

VI concorso Interno "Valorizzazione dei prodotti a marchio di qualità del territorio laziale"

Le squadre al lavoro
 

La gara

La giuria :sig.ra Romina Giampa- DSGA ISIS Gioberti, prof.ssa Paola Rocchi- Slow food, dott. Giuliano Manzi - FIC,sig. Luciano Aracri- Chef Sheraton,sig.ra Rossella Bravi- Ditta Bravi
Giuria Tecnica composta da ex-alunni dell'Istituto: Matteo Semorile, Giuseppe Melana, Alessandro Tiscione

PRIMO CLASSIFICATO


SECONDO CLASSIFICATO

TERZO CLASSIFICATO

martedì 23 aprile 2013

DALL’ESTREMO ORIENTE FINO A TRASTEVERE…..

Una delegazione guidata dalla Direttrice Accademica dell’Istituto Thuong Mai Va Du Lich Ha Noi, istituto Alberghiero e per il Commercio di Hanoi, Viet Nam, ha visitato il nostro Istituto nell’ambito di un progetto promosso dalla Facoltà di Scienze Politiche dell’Università di Roma Tre, per l’incentivazione delle relazioni fra culture lontane.
Un lungo e proficuo scambio di informazioni sul funzionamento e la struttura delle due scuole nonché sul sistema scolastico nazionale, che ha fornito ad entrambi spunti importanti di riflessione e analisi.
La visita ai nostri laboratori, con i ragazzi impegnati nelle esercitazioni, ha concluso la visita. Alle professoresse vietnamite sono stati offerti dei cappelli da cuoco con il logo della nostra scuola, che hanno riscosso vivo apprezzamento, mentre un piccolo manufatto tipico dell’artigianato vietnamita è stato offerto alla prof.ssa Viola che ha accolto la delegazione.
L’auspicio comune è stato quello di una futura fruttuosa collaborazione nella prospettiva di contatti e scambi fra le due scuole.

Maria, i ragazzi disabili e 4 Campioni


Si segnala l'articolo pubblicato dalla rivista on line ETicaNews in occasione della manifestazione "Un Campione per amico".

L'articolo, del quale riportiamo un estratto ,


mette in evidenza il grande lavoro, silenzioso e prezioso, degli assistenti specialistici, senza i quali non sarebbe possibile garantire le tante attività del laboratorio di integrazione che arricchiscono la nostra offerta formativa.

Accoglienza Turistica a 5 stelle (lusso): Discover the room mistake

Per il secondo anno consecutivo, nell'ambito delle iniziative promosse dal Rome Cavalieri Waldorf Astoria, i nostri studenti hanno partecipato ad una gara indetta dalla direzione Risorse Umane del prestigioso hotel: Disocover the room mistake.
Accolti nella sala Tevere dal dott. Ciarcia (HR Manager), i circa trenta studenti che hanno scelto di proseguire gli studi nell'ambito dell'Accoglienza Turistica, hanno potuto incontrare la dott.ssa Roberta Rossi, Capo Ricevimento del Rome Cavalieri.
E' stata una vera lezione sulle tecniche dell'accoglienza e sulla comunicazione professionale. La dott.ssa Rossi ha saputo trasmettere ai nostri studenti il valore della passione che deve essere spesa in ogni professione.

Successivamente i ragazzi sono stati divisi in tre squadre e, accompagnati dai responsabili dell'House Keeping, hanno ispezionato una "camera perfetta" corrispondente agli standard previsti per la vendita in un hotel di lusso. A seguire sono stati poi introdotti in un'altra camera dove erano stati artatamente commessi degli errori: loro il compito di individuarli!
Al termine delle ispezioni di ciascuna squadra, i responsabili hanno visionato i loro report ed hanno premiato i vincitori.
Disponibilità e professionalità del personale del Rome Cavalieri sono state le carte vincenti per una mattinata divertente che ha saputo soprattutto mostrare quale strada percorrere per coronare un sogno professionale.






Complimenti ai nostri ragazzi!

Accoglienza al "Careers@HiltonLive2013"



Il 22 aprile, presso la Sala San Pietro del Rome Cavalieri Waldorf Astoria, i nostri studenti del corso di Accoglienza turistica hanno partecipato alla prima giornata delle iniziative che l'Hilton Worldwide dedica ai giovani per incoraggiarli ad intraprendere una carriera nel settore turistico alberghiero. Dopo il benvenuto riservato loro dal General Manager Serge Ethuin, il dott. Fausto Ciarcia, direttore delle Risorse Umane, ha evidenziato come, entro il prossimo 2020, nel settore turismo e viaggi saranno offerti, a livello mondiale, 73 milioni di posti di lavoro. I giovani in cerca di occupazione oggi sono in tutto il mondo 75 milioni e quindi ci sono delle prospettive incoraggianti per chi si vuole avvicinare non solo a questo settore, ma anche a Hilton come azienda.


Oltre a stimolare i giovani affinchè si dedichino con il massimo impegno alla preparazione professionale, è stato offerta loro una piccola lezione, tenuta dai responsabili delle Risorse Umane degli Hotel Hilton di Venezia e Milano, sulla compilazione di un curriculum e, a seguire, dei brevi colloqui-intervista finalizzati ad un approccio personale con il mondo del lavoro in un'azienda così prestigiosa.



Durante il workshow sono stati raccolti 120 cv e intervistati 67 studenti: "molti dei quali ci hanno colpito per la preparazione linguistica e la motivazione", ha dichiarato il dott. Ciarcia.





A questo importante evento, gli studenti del secondo anno, hanno inoltre contribuito attivamente: istruiti direttamente dal personale del Rome Cavalieri Waldorf Astoria, hanno svolto il servizio di accoglienza con stile, garbo e eleganza impeccabili.









A tutti loro vanno i nostri complimenti...
...ed i nostri migliori auguri per una carriera
a 5 STELLE!

lunedì 22 aprile 2013

Progetto "La scienza in cucina"


Il progetto nasce da una collaborazione tra il prof. Matrecano (cucina), la prof.ssa Esposito (chimica) e il prof. Sbano (fisica).




Si articola in azioni che partono da attività di laboratorio di cucina su cui vanno ad inserirsi, come curiosità, come spiegazione di fenomeni, come giustificazione di scelte, come pratica progettuale ed esecutiva le conoscenze specifiche di discipline di base quali chimica e fisica.

I prodotti saranno schede di lavoro in cui tutte le attività si integrano in modo organico per realizzare un testo specifico elaborato dai ragazzi in base alle loro esigenze , alle loro problematiche ed alla soluzioni da loro proposte.

Gli argomenti trattati
  1. reazioni di maillard
  2. denaturazione delle proteine
  3. gli stadi di cottura della carne rossa (filetto)
  4. l'uovo: sodo, marinato con sale e tuorlo fritto
  5. Cottura pasta sfoglia (caramellizzazione)
  6. Pasta choux
  7. gli albumi montati a neve 
  8. la panna fresca montata
  9. cottura degli gnocchi di patate
  10. il brodo: un ottimo bollito oppure un buon brodo?
  11. cucina molecolare:
  12. caviale di arancia e ribes (sferificazione)
  13. frittelle fritte ( frittura nello zucchero)
  14. cagliata d'uovo ( uovo cotto con l'alcol)

Progetto CHEFUTURO: lezione di intaglio


Nell'ambito del Progetto CHEFUTURO, mercoledì un gruppo di alunni delle classi 3F e 3H, accompagnato dal Prof.Matrecano, si è recato, a Santa Palomba presso l'azienda di catering i Ristogatti.
Graziella Sangemi e la sua squadra hanno regalato ai ragazzi una giornata creativa grazie all'arte dell'intaglio.
Gli alunni si sono cimentati in una lezione pratica ......con risultati molto positivi.


Gli alunni e il Prof. Matrecano ringraziano Graziella e il suo staff per la bellissima esperienza.

lunedì 15 aprile 2013

Il buongiorno ...si vede dal mattino!

 
 A chi non piacerebbe svegliarsi e trovarsi dinanzi una colazione così? Una morbida,  invitante carezza di latte e caffè che trasforma l'inizio giornata in una vera sinfonia!
La classe quarta D, sapientemente guidata dalla prof.ssa di Sala e Bar Tatiana Baffoni, è riuscita a creare  qualcosa di veramente speciale.
“ Latte art” è una recente tendenza che i barman hanno preso a cuore per mostrare le proprie capacità creative. La tecnica del latte art consiste nel decorare una qualsiasi bevanda a base di latte e  caffè - sia caldo che  freddo - semplicemente utilizzando la lattiera  con precisi movimenti e montando il latte  "a crema" alla perfezione. 
 L’arte che contorna il mondo del caffè non deve essere solo la scelta di giuste e mirate miscelazioni, ma anche la conoscenza della sua storia, delle sue caratteristiche ed i fattori che incidono nella qualità del prodotto finale. Alla base di tutto, ovviamente, c'è  la realizzazione pratica esercitata da professionisti.
E allora... buon risveglio a tutti con le dolci creazioni dei nostri ragazzi !

lunedì 8 aprile 2013

Premiazione concorso M'Imprendo

 Si è svolta in Campidoglio, sala della Protomoteca, la premiazione del concorso M'Imprendo 2012.
 Presenti alla cerimonia i ragazzi delle classi V D e V F che hanno lavorato al progetto accompagnati dai docenti che li hanno guidati in questa sfida innovativa che, per la prima volta, ha visto un istituto per l'enogastronomia e l'ospitalità alberghiera partecipare e risultare tra i vincitori.
 Il bando prevedeva l'elaborazione di un'idea imprenditoriale da definire in tutti i suoi aspetti, dall'ubicazione all'organizzazione, dal piano economico alla realizzazione pratica.
 Nella motivazione descrittiva del progetto si legge: "La nostra idea? Creare un’impresa ristorativa che unisca vecchie e nuove generazioni per sposare le antiche tradizioni culinarie romane con idee giovani e fresche. 

Un territorio caratteristico come il Rione Trastevere, cuore storico della Capitale, richiede un ritorno alle origini di una tradizione gastronomica ricca di sapori e troppo spesso dimenticata o sottovalutata. Vogliamo quindi riportarla alla luce tramite un locale che non solo evochi gli antichi sapori senza stravolgerli, ma li esalti con un approccio nuovo e inaspettato. E chi meglio dei “nonni” del XIII Rione può guidarci nella realizzazione delle ricette originali, quelle di una volta, tramandandoci i segreti per dei piatti a regola d’arte? Questi anziani ci aiuteranno con il loro sapere, tramandato di generazione in generazione, facendoci riscoprire il gusto di un tempo; il “Gusto del Tempo”! Siamo andati a trovarli presso la “casa di riposo” Santa Francesca Romana, li abbiamo interpellati, abbiamo ascoltato i loro racconti, ripercorso le loro storie, raccolto le loro testimonianze. 

L’idea è mossa dalla passione per il nostro lavoro, le nostre origini e il nostro territorio. Vogliamo quindi creare e proporre un ristorante che non solo rispetti gli ideali etici in cui crediamo, ma che riesca, allo stesso tempo, a fare da “ponte” a generazioni ormai così distanti per cultura e ideali. Dimostreremo che per andare avanti non bisogna dimenticare mai da dove si viene e che il progresso non porta necessariamente ad un abbandono delle origini. Il passato è la nostra più grande fonte di ispirazione. Noi saremo la prova che la parola “vecchio” può avere anche accezioni positive e che unito a “giovane” può creare qualcosa di grande e meraviglioso. A volte per fare un passo in avanti basta guardarsi indietro. "

La ricetta classica verrà presa, infatti, dai consigli datici dagli anziani della casa di riposo Santa Francesca Romana a Trastevere che siamo andati a trovare, illustrando loro il nostro progetto e chiedendo collaborazione. Grazie ai loro racconti e alle loro esperienze abbiamo legato la loro e la nostra idea di cucina.
L’azienda si differenzierà dalle altre della zona perché, non solo, creerà un centro di produzione ed erogazione di pasti ma anche un punto di incontro fra gastronomia e storia del territorio.
Ogni prodotto utilizzato per la preparazione sarà strettamente a km 0 (proveniente dalla regione Lazio) tenendo conto della stagionalità e cercando di valorizzarne il più possibile le qualità. Nel locale si utilizzerà solo olio Sabino DOP o della Tuscia DOP in base alle caratteristiche organolettiche dei piatti. Un altro punto di forza della nostra struttura sarà la preparazione di vari tipi di pane abbinati al menu. 
Nella nostra cantina, composta esclusivamente da vini Laziali, si potrà trovare un’ampia scelta fra le migliori etichette della regione ."


 E ancora:"Il nostro vuole essere un ristorante innovativo, offrirà infatti dei piatti preparati tradizionalmente accompagnati dalla loro rivisitazione contemporanea; in questo modo si può realizzare un tentativo di unione tra tradizione ed innovazione che si basi su un costruttivo rapporto intergenerazionale."

.

L'idea, sviluppata con tanto di business plan e proiezione triennale, completa di menù e carte dei vini, costruzione di un blog dedicato,  è piaciuta alla giuria ed è stata premiata con 1.000 euro, tessere del cts, magliette e attestati per i partecipanti. 
Da ricordare che nel progetto era prevista una fase di formazione con seminari per studenti e docenti tenuti da esperti di settore.

mercoledì 3 aprile 2013

Alternanza scuola lavoro: L'arte dell'intaglio



Classe 5M- prof. Diego Giordano