Ad Menu

sabato 28 settembre 2013

Servizio impeccabile

All'Istituto polacco di Roma allestimento di un aperitivo  come esercitazione pratica di inizio anno: così si può  riassumere il servizio organizzato il 26 settembre  da un gruppo di studenti della classe 4 M (cucina) e della 3 D (sala) guidati impeccabilmente dai rispettivi docenti. Brave anche le ragazze della 4L (accoglienza) che si sono occupate degli ospiti in arrivo.

Il risultato è stato un pomeriggio diverso di vero impegno e reale approccio con il futuro mondo del lavoro.

Intercultura: due studentesse raccontano un'esperienza speciale

Nicole Filippetti 4 M
Tre settimane fa sono arrivata in questo magnifico paese, l'Argentina, con paesaggi spettacolari ed abitanti meravigliosi. La prima settimana,non lo nascondo, è stata molto dura; il tempo non passava mai e la lontananza dalla famiglia si faceva sentire parecchio; poi la seconda settimana ho iniziato la scuola (Escuela Preuniversitaria "Fray Mamerto Esquiú" San Fernando del Valle de Catamarca) e da allora il tempo vola,tutti sono stati da subito  carini , facevano e fanno  mille domande sul mio paese e sono sempre pronti ad aiutarmi. 

Due sono le cose che mi hanno maggiormente colpita,  la prima è la divisa che amo perché mi fa sentire parte di qualcosa e mi rende come loro, l'altra è la cerimonia dell'alzabandiera che si fa ogni mattina seguita dal saluto della direttrice con l'augurio di una buona giornata. La lingua non è difficilissima ma cercare di seguire intere lezioni con parole specifiche delle materie è un po' più complicato,ma ce la farò.  Tra poco qui inizieranno le vacanze estive e cercherò di viaggiare il più possibile per assaporare ogni parte di questa terra. Questo paese mi sta regalando tanto e intendo assorbire tutto quello che percepisco per crescere e fare tesoro di questa esperienza piena di emozioni.
                    
Francesca Leone 4 M
Ormai sono 2 settimane che sono qui a Oeiras, a 10 km di Lisbona. Mi sto divertendo da morire e sto scoprendo nuove realtà. All'inizio della mia esperienza pensavo che non avrei incontrato molte differenze nella cultura o nel modo di mangiare, ma non è così.
La scuola è molto differente rispetto alla nostra,  io sono iscritta all'ultimo anno e faccio solo 5 materie in modo da poter prendere buoni voti per "l'esame finale". Ovviamente non è semplice come sembra perché ogni giorno devo seguire le lezioni con molte più attenzioni del solito, sia per la lingua che per i contenuti .

Una cosa che amo del Portogallo è che qui tutte le persone sono amichevoli e gentili, si baciano e si abbracciano molto più di noi, anche tra  sconosciuti. Insomma questo paese, pur così vicino a noi, è molto differente, ma nonostante tutto  io riesco a sentirmi a casa.