Ad Menu

venerdì 31 marzo 2017

"Solidarietà ed intercultura in cucina" : iniziano le attività laboratoriali



Il 30 marzo è iniziata la parte pratica del progetto “Solidarietà ed intercultura in cucina”. Le attività si sono svolte presso l’aula magna e la cucina dell’Istituto Vincenzo Gioberti a Trastevere in Roma.
La Preside Professoressa Carla Parolari ha presentato  il progetto laboratoriale insieme alla Presidente della ACLI di Roma Lidia Borzì. Sono intervenuti anche i Professori Salvatore Misiti e Alessandro Cavallo.

Gli studenti selezionati hanno fatto conoscenza con gli allievi provenienti da Caritas, Comunità di S. Egidio ed altre associazioni.  Si è trattato di un importante momento di incontro per confrontarsi su usanze, costumi  ed introdurre  le varie specialità della cucina italiana. In  laboratorio di cucina  gli studenti hanno illustrato gli orari di attività pratica che si svolgono nell’istituto nei cinque anni di studio e si è iniziata la preparazione dei piatti.


POLPETTE DI PANE E ZUCCHINE




GNOCCHI DI CAROTE VIOLA CON SALSA DI BROCCOLO ROMANO



FETTUCCINE AL POMODORO E PERSICO


  
CANNOLO DI PASTA SFOGLIA CON RICOTTA E GOCCE DI CIOCCOLATO



Il lavoro è stato svolto suddividendo i presenti in quattro gruppi, composti da due studenti tutor e quattro allievi ognuno, che hanno preparato  i piatti.

Gli allievi sono rimasti molto contenti di avere partecipato ed imparato nuove ricette e di avere assaporato gusti nuovi.
L’esperienza è stata bella e coinvolgente. Si replica il 6 aprile.

articolo scritto da Gian Marco Mastroiaco, classe 3i. Progetto Blog


domenica 19 marzo 2017

Le français en cuisine

Il progetto "Le français en cuisine" è partito con la collaborazione dello chef dell'Ambasciata di Francia, e' rivolto a tutte le quarte di cucina ed ha come finalità di facilitare l'apprendimento della lingua francese con  una crescente padronanza del linguaggio e della terminologia  all'interno del contesto professionale di riferimento : la cucina!

I ragazzi del IV L hanno realizzato, sotto lo sguardo attento dello chef Sabatini, un piatto molto "francese" LA BLANQUETTE
Entusiasmo e divertimento sono stati gli ingredienti fondamentali!!Prossimo appuntamento, con un'altra quarta, il 22 marzo.
La IV F di pasticceria si cimentera' con la MOUSSE AU CHOCOLAT.
Al più presto un assaggio "fotografico" per tutti !!!
Prof.ssa Fiorella D'Auria 
 Referente del progetto

      
     

giovedì 16 marzo 2017

Incontro con la scrittrice Dacia Maraini


Il 14 marzo nell'aula magna della sede di via dei Genovesi la scrittrice Dacia Maraini ha incontrato gli studenti regalando ai partecipanti due ore di intensa e magica riflessione. 

"Ha fatto compagnia con il suo ultimo  libro ai ragazzi che con ansia hanno atteso questo momento" ha detto in apertura il professor Roberto Delle Cese. Infatti lunga ed attenta è stata la preparazione che ha visto i giovani coinvolti in un lavoro di ricerca, studio lettura così da poter cogliere l'occasione dell'incontro con la Maraini nel miglior modo possibile. Vedere tanti ragazzi con dei libri dalle pagine vissute in mano, con gli occhi attenti, nel silenzio più totale è stato veramente fantastico. "La lettura sviluppa l'immaginazione, ci aiuta a diventare buoni cittadini, il libro è il principale strumento di formazione- ha detto la Maraini spiegando ai giovani come è arrivata alla letteratura. "L'immaginazione ci permette di immedesimarci nel dolore degli altri.....l'immaginazione è sviluppata dall'assenza, l'assenza fa sognare" ha aggiunto poi raccontando come sono nati tanti personaggi dei suoi romanzi che appaiono così veri, reali e vicini al lettore. 
L'infanzia in Giappone, l'esperienza del campo di concentramento, la fame, il dolore, la paura, il ritorno in Italia, la Sicilia e poi Roma, i primi lavori per mantenersi, l'esordio letterario, l'incontro con Moravia, Pasolini e la Callas ed i viaggi per il mondo.....una vita intera è stata raccontata semplicemente con quell'immediatezza di comunicazione che solo una grande scrittrice riesce a dare."Io sono nata viaggiando.Viaggiare mette in discussione la propria cultura, le proprie abitudini.. Vorrei ancora andare in Tibet....." ha aggiunto ancora rispondendo ad un ragazzo che chiedeva quale terra volesse ancora scoprire.
Rispondendo alle tante domande dei ragazzi ha toccato temi importanti quali la democrazia che ha sottolineato essere la capacità di rimanere individui tra gli individui, il rispetto di se stessi e degli altri, la dignità, l'educazione. 
"Le grandi utopie nascono dai sogni", ha sottolineato ancora.
Con il sorriso ha poi spinto i ragazzi a coltivare le proprie ambizioni, con tenacia e determinazione, senza arrendersi mai.







domenica 12 marzo 2017

Il coraggio e la lealtà, i valori del rugby al femminile

Complimenti all’alunna Aurora Pietrini  della classe 5D, che ha partecipato e vinto il concorso indetto dalla Federazione Italiana Rugby presentando l’elaborato ‘Il coraggio e la lealtà, i valori del rugby al femminile’.
L’alunna ha avuto la grande soddisfazione di entrare sul campo dello Stadio Olimpico  il giorno 11 Marzo con le due squadre Italia - Francia e cantare insieme l’Inno Nazionale.      
Prof.ssa Sabina Rocchi
                                              





mercoledì 1 marzo 2017

Incontri di formazione interna

Il giorno 23 febbraio si sono tenuti due incontri previsti dal piano di formazione interna dei docenti. 
Prof.ssa Rosanna Bernacchia "Blogging ed infografiche"

Prof.ssa Maria Angela Varone "Google Drive strumenti di collaborazione e condivisione"