Ad Menu

mercoledì 28 marzo 2018

Concorso CheFamiglia

Il post è stato realizzato da Alessio Pintus nell'ambito del modulo di  Blogging Pon Inclusione e lotta la disagio

Si è svolta, il 22 marzo 2018, la quinta edizione del concorso "CHEF FAMIGLIA", il concorso dedicato ai ragazzi del terzo anno e ai propri genitori. Questo concorso nasce da un'idea del prof.re Claudio Matrecano, che ha deciso di coinvolgere alunni e genitori nel mondo della ristorazione. "Chef Famiglia" consiste nella creazione di un piatto della propria tradizione familiare, con qualche modifica apportata dagli ideatori. A questa edizione, hanno partecipato alla gara otto ragazzi con rispettivi genitori: Fratelli La Tona (3I), Fratelli Cariani (3I), Leonardo Galanti e nonna Anna Maria (3L), Martin Soccodatto e papà Giovanni (3L), Chiara Nardi e nonna Maria Grazia (3F), Paolo Pasquazzi e zio Giulio (3M), Lorenzo Nicoletti e mamma Simona (3F) e Alessio Bomba e nonna Giuseppina (3M)
La giuria

Il concorso è iniziato alle ore 9:00, quando è entrata in cucina la prima "mini brigata", composta da Leonardo Galanti con la nonna. Non hanno aspettato neanche un secondo , si sono messi subito con le mani in pasta e non è un modo di dire, in questo caso, ma un dato di fatto! Mentre la nonna preparava la pasta per creare degli stupendi ravioli, il nipote puliva i carciofi. Un ottimo lavoro di squadra per dare vita ai "Girasoli alla Van Gogh".

La seconda brigata ha visto come protagonisti un altro nipote, Alessio Bomba, seguito dalla nonna "Pina", anche loro subito con le mani in pasta per dare vita a delle splendide "Fettuccine co' lo scrocchio": si tratta di un classico piatto della domenica, le fettuccine al ragù con un tocco di innovazione, la foglia di basilico croccante.

La terza brigata, composta da Matteo Cariani e dal fratello ha dato vita ad una "Carbonara Scientifica", un piatto tradizionale rivisitato nei procedimenti e negli ingredienti, con l'aggiunta di asparagi affumicati e zabaione salato.

La quarta brigata, questa volta, era composta da papà Giovanni e dal figlio Martin, i due hanno presentato una rivisitazione della parmigiana "Parmigiana in casa gnocchi", un piatto difficile, smontato ma veramente ottimo.

Un'altra coppia esplosiva è stata quella di Chiara Nardi con la nonna. Le due hanno realizzato un piatto di Gragnano: "Coccioloni cipolle e guanciale"  dal sapore molto forte ma veramente appetitoso.

"Gnocchi con baccalà, Peperoni e Olive taggiasche" questo è il piatto ideato da Lorenzo La Tona con il fratello, un piatto ricco di colori, sapori e tanta fantasia!

Un'altra brigata pazzesca è stata quella di Paolo Pasquazzi, con lo zio Giulio; hanno praparato un "Pasticcio di carne alla Wellington". La coppia ha realizzato parte di questo pasticcio, senza uovo, per marcare l'attenzione verso chi presenta allergie a questo ingrediente.

L'ultima brigata, composta da Lorenzo Nicoletti con la mamma, ha preparato "Esplosione di sapori" un profiteroles aromatizzato all'arancia.

Durante l'intera gara in cucina c'era molta tensione tra i partecipanti, per questo il Prof.re Alessandro Cavallo ha deciso di supportare i concorrenti con una figura di assistenza, e mi ha assegnato l'incarico. Ho svolto questo ruolo con entusiasmo e piacere, ho aiutato i ragazzi ed i propri genitori nella scelta delle attrezzature, la  dei piatti e degli impiattamenti, e quando ce n'era bisogno ho dato qualche consiglio tecnico. Essendo stato a stretto contatto con i ragazzi e con le loro preparazioni ho avuto anche modo di degustare le pietanze finite, per questo vorrei proporvi una classifica personale delle pietanze. Il piatto che mi è piaciuto di più sono state "Le fettuccine co' lo scrocchio", una pasta stesa e tagliata a mano, senza il minimo ausilio di macchine o cose simili, una salsa al ragù perfetta, carne buonissima, pomodoro denso e insaporito, semplicemente perfetta. Vedere la nascita di quelle fettuccine è stato veramente un piacere, vedere con quanto amore venivano stese, fatte riposare e infine tagliate, è stato uno spettacolo bellissimo.
Il secondo piatto è la "Parmigiana in casa gnocchi", un piatto veramente speciale. Una parmigiana completamente smontata: gnocchi di melanzane, una salsa di bufala e basilico e una salsa al pomodoro semplice che legava il tutto. Un piatto perfettamente riuscito e con tanta fantasia alle spalle.
Al terzo posto, "Gnocchi con baccalà, Peperoni e Olive taggiasche", un piatto veramente azzeccato, un' esplosione di sapori: il baccalà cotto al vapore, con il dolce dei peperoni contrastato dal sapore forte delle olive taggiasche... una vera prelibatezza!
Al quarto posto metto il "Pasticcio di carne alla Wellington", un piatto classico tradizionale e cucinato dai concorrenti nel migliore dei modi.
Il quinto posto spetta ai "Coccioloni cipolle e guanciale" un piatto molto gustoso, caratterizzato dal sapore molto forte delle cipolle fatte sbollentare a bagno maria con la croccantezza del cestino di parmigiano.
Al sesto posto avrei messo i "Girasole alla Van Gogh", dei ravioloni ripieni con carciofi e formaggio, guarniti con dei carciofi fritti e una fonduta di formaggi. Sapori ottimi anche se un po' ripetitivi.
Penultimo è il profiteroles "Esplosione di sapori" dolce squisito che è caratterizzato dal sapore amarognolo dell'arancia.
Infine la "Carbonara Scientifica" un piatto, che per un tradizionalista romano, è un po' azzardato: lo zabaione salato non lega bene con la pasta perciò l'uovo rimane troppo liquido, e l'aggiunta degli asparagi l'ho trovato  una mossa azzardata... molto azzardata! Ma in realtà bisogna sperimentare!
La decisione, però, è spettata alla giuria (composta da 3 chef, un ristoratore, un giudice popolare e una rappresentante della FIPE), la quale ha stilato la seguente classifica:
I CLASSIFICATO  "Coccioloni cipolle e guanciale"
II CLASSIFICATO   "Fettuccine co' lo scrocchio"
III CLASSIFICATO   "Esplosione di sapori"

Nonostante la classifica che non rende giustizia all'impegno profuso , i partecipanti hanno lavorato tutti in modo molto professionale seguendo tutte le norme H.A.C.C.P. soprattutto la regola principale della cucina: DIVERTIMENTO E FANTASIA!

Nessun commento:

Posta un commento